Dom. Ago 14th, 2022

REGGIO EMILIA- Violenze che andavano avanti da anni, fino a quando la donna un anno fa ebbe il coraggio di denunciare il marito. Nonostante la separazione i due vivevano sotto lo stesso tetto, una sera il marito rientrò a casa ubriaco e infierì contro la moglie incolpandola della cena che non gradiva. Da qui le violenze e anche sputi davanti anche davanti ai figli. La donna chiamò i carabinieri e fece denuncia, raccontando ai militari tutto quello che stava subendo da una decina d’anni. C’è stato il processo e l’uomo è stato condannato per la condotta impietosa nei confronti della consorte. Ieri la condanna definitiva a un anno e otto mesi per maltrattamenti e lesioni aggravate. L’uomo, 54 anni, residente sull’Appennino, gli è stato notificato dai carabinieri l’ordine di carcerazione. Secondo le indagini le violenze, iniziate nel 2005, sono proseguite fino all’estate scorsa.