Sab. Dic 3rd, 2022

Quella del Pio Albergo Trivulzio è solo l’inizio di una fase giudiziaria che nei prossimi mesi riempirà centinaia e centinaia di fascicoli nelle varie procure italiane.

Il direttore generale del Pio Albergo Trivulzio, Giuseppe Calicchio, dove ci sono stati oltre 100 morti già accertate per l’epidemia da coronavirus, è il primo indagato nell’inchiesta della Procura di Milano sui contagi da coronavirus e sulle morti tra gli anziani nelle Rsa della Lombardia, ben 1833 al 10 aprile, secondo quanto ufficialmente certificato dal presidente dell’Iss, Silvio Brusaferro.

Calicchio è iscritto nel registro degli indagati con le ipotesi di reato di epidemia colposa e omicidio colposo. I giudici vogliono fare chiarezza su quello che è successo nelle varie case di riposo lombarde. I quasi duemila decessi hanno fatto scattare il sospetto che molte cose non sono andate per il verso giusti, e la Procura della Repubblica di Milano, con il Procuratore capo Francesco Greco, ha istituito una task force di magistrati per fare chiarezza.