Dom. Set 25th, 2022

MILANO- “Pisapia ha scelto le due zone di Milano che potrebbero ospitare una moschea: Via Esterle (via Padova) e via Sant’Elia (Lampugnano). Per la Lega non c’è spazio per nessuna moschea a Milano! Chi le finanzia? Cosa si predica? In che lingua? Da sabato 10 ottobre la Lega raccoglierà le firme per un referendum: voi che dite?”. Queste erano le parole di Matteo Salvini a cui si è unito il segretario cittadino Davide Boni qualche giorno prima dell’inizio di questa campagna consultiva tra i cittadini milanesi e, a due mesi da quella dichiarazione, sono state raccolte più di 4.000 firme, segno che la cittadinanza non vuole moschee anche dopo i recenti fatti di Parigi.

La raccolta firme si protrarrà ancora per i prossimi mesi presso tutti i gazebo della Lega sparsi sul territorio milanese.