Mar. Ott 4th, 2022

PARMA-“Senza Beppe Grillo non sarei mai arrivato qui, non mi sarei mai alzato dal divano. Sono sempre stato una persona libera, ma questo non è il Movimento che conoscevo e da uomo libero io non posso che uscire da questo movimento”. È quanto fa sapere il sindaco di Parma dopo che ha preso la decisione di lasciare il M5S. “Da uomo libero non posso che uscire da questo M5S che non è quello che era quando è nato. Ho dovuto fare l’ultimo passo –prosegue Pizzarotti – Sono qui a dire quello che né il direttorio né altri hanno avuto il coraggio di dire. È evidente che non si sia voluta ricomporre una situazione che poteva ricomporsi. Da quando il procedimento è stato archiviato, nessuno ha mai chiamato se non qualche sparuto parlamentare. È il 144° giorno da una sospensione illegittima che non è prevista dai regolamenti. Sono l’unico sospeso d’Italia”. Una situazione che è degenerati sin dall’inizio che ha visto il sindaco di parma essere espulso dal movimento perché reo colpevole di non aver avvisato in tempo il movimento di aver ricevuto un avviso di garanzia. “Non sono cambiato io – conclude Pizzarotti – è cambiato il Movimento. Io sono l’unico a essere rimasto critico. Una volta si diceva che il M5S non voleva avere un capo politico, ora si dice che va bene un capo politico”.