Gio. Feb 2nd, 2023

NAPOLI- Mi sono battuto con tutte le mie forze, sia da cittadini sia da giornalista contro la becera e schifosa decisione di prendere le eco-balle e portarle altrove. L’Europa ci aveva ordinato, sottolineo ordinato, di creare un termovalorizzatore per distruggere completamente i sei milioni di eco-balle giacenti a taverna del re, ma contrariamente alla decisione dell’Europa, i nostri politici, pressati dalle tante associazioni ambientaliste che hanno smaciullato i maroni con i loro NO, hanno optato per la seconda versione, la più scellerata.

Il secondo video di Fanpage dimostra come sulle eco-balle c’è un circolo vizioso, e finche esse non verranno distrutte definitivamente, intorno ci ruotano sempre gli interessi della camorra e della politica disonesta. Quelle eco-balle sono il disastro politico del centrosinistra che ha governato la regione Campania. Un disastro che oggi i cittadini pagano il prezzo più caro.

La colpa è un po’ di tutti: il silenzio dei cittadini, della politica tutta, e dei signori del NO. Siamo vittime di un sopruso da parte di tutti, che insieme hanno prodotto un malessere che continua a ruotare intorno ai rifiuti. Le eco-balle sono la dimostrazione dell’inefficienza politica della regione Campania. Un problema annoso che a nessuno viene in mente di risolvere definitivamente. Ora è giunto il momento che i cittadini prendano coscienza che quel pacchetto regali pieni di immondizia che giacciono da anni a Taverne del Re devono essere bruciati. Non c’è altra soluzione che eliminarle definitivamente, per togliere un potere economico dalle mani di un sistema che vuole fare soldi sui rifiuti e sulla pelle dei cittadini. Prendere coscienza che quella roba schifosa, ormai un marchio negativo della regione Campania, o si distrugge o il problema non si risolve mai.