Lun. Dic 5th, 2022

CAMPANIA – “Una mela al giorno toglie il medico di torno” recita un vecchio adagio, spunto di riflessione per il Consorzio Melannurca Campana IGP che ha programmato tre incontri per promuovere le proprietà nutraceutiche della regina delle mele campane.

Com’è noto, le aree dove si concentra la maggior parte della produzione della melannurca sono: nel napoletano la Giuglianese-Flegrea, nel casertano la Maddalonese, l’Aversana e l’Alto Casertano, nel beneventano la Valle Caudina-Telesina e il Taburno, nel salernitano l’Irno e i Picentini.

“L’obiettivo è quello di organizzare tre appuntamenti, a ottobre, a novembre e a gennaio, rispettivamente nel casertano, nel napoletano e nel beneventano, con esperti che possano lanciare un messaggio ben chiaro ai giovani studenti campani, la melannurca è un vero toccasana”. Ha dichiarato il presidente del Consorzio Melannurca Campana IGP Giuseppe Giaccio, a lavoro per l’organizzazione del ciclo di appuntamenti patrocinati da Coldiretti.

“Una mela al giorno toglie il medico di torno” non è, perciò, solo saggezza popolare e neanche un falso mito, perché sono numerosi gli studi scientifici che nel corso degli anni hanno confermano gli effetti salutistici che ha la melannurca.