Dom. Set 25th, 2022

RIMINI-Il presunto stupratore della 20enne di Monza è un 27enne senegalese, regolare in Italia e conosciuto col nomignolo “Sek”, fermato in nottata dalla task force della polizia che ha pattugliato il litorale riminese. Lo annuncia la pagina Twitter della Polizia. La vittima dopo una festa era andata a cercare la comitiva in spiaggia, ma ha trovato il ragazzo di colore che l’ha stuprata. Seck Massow è accusato di una delle tre violenze sulla spiaggia negli ultimi cinque giorni. Massow, residente a Novara, ha precedenti per resistenza, ubriachezza e minaccia. Il giovane è stato fermato in spiaggia nei pressi del bagno 106. Ad incastrare definitivamente il 27enne è stato il cellulare, dove la polizia ha trovato il numero della ragazza stuprata nell’agenda del telefono del senegalese, riconosciuto dalla vittima anche attraverso le foto segnaletiche.

L’arrestato, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica Paolo Gengarelli, è stato portato in carcere. Il senegalese, in Riviera per passare il Ferragosto, avrebbe dormito in questi giorni nella spiaggia libera non lontano dal luogo dello stupro.

polizia arresto