Lun. Nov 28th, 2022

Per gli inquirenti si tratta di Omicidio-suicidio quello avvenuto a Osnago, in provincia di Lecco, dove un uomo di 80 anni avrebbe ucciso la figlia di 45 anni disabile. L’uomo avrebbe somministrato alla figlia una maxi-dose di farmaci subito dopo si è tagliato i polsi togliendosi la vita. L’uomo per anni aveva lavorato come dipendente comunale.  La scoperta è stata fatta stamane da un altro figlio dell’uomo. Sul posto i carabinieri del Comando provinciale di Lecco e della Polizia locale. Padre e figlia abitavano in una palazzina a piano terra. L’uomo potrebbe aver maturato l’idea del tragico piano forse nel timore di non potersi più occupare un giorno di lei. Questa mattina la figlia era attesa in un centro d’aiuto, quindi  gli assistenti non vedendola arrivare nel centro hanno dato l’allarme, così un altro figlio dell’uomo e una collaboratrice domestica si sono recati nell’abitazione di famiglia, facendo la terribile scoperta.