Lun. Ago 15th, 2022

ROMA –Che ci sia una sorta di incoerenza pianificata, ormai sta diventando palese agli occhi degli elettori che hanno votato il M5S. Un movimento che ha elettori ballerini e che non sono elettori del movimento, ma sono il simbolo di una protesta vibrante contro il sistema. Ma in queste ultime ore appare evidente che il movimento fa parte del sistema, poiché al suo interno ci sono votanti ex comunisti, ex destra, ex moderati, quindi è un movimento senza identità e ora sta giocando con i voti degli italiani.

Quello che adesso sta convincendo di più gli elettori è il modo con cui Di Maio si è posto. Su Berlusconi ha alzato un muro di pregiudiziali, condannandolo al nulla, mentre su Renzi non pone nessuna pregiudiziale, eppure è stato il nemico numero uno della campagna elettorale. Un vortice di incoerenza che pone il movimento alla stregua di tutti gli altri partiti. Sta venendo meno il rispetto per gli elettori, perché gli undici milioni di italiani che hanno votato il movimento solo il 10% sono attivisti iscritti, ma il resto è l’Italia che non è grillina, che non è iscritta, e non appartiene al movimento, ed è questa Italia che si sente tradita e offesa dal Movimento Cinque Stelle.