Ven. Feb 3rd, 2023

NAPOLI –Sarà la magistratura ad accertare tutte le responsabilità sul nuovo caso di mazzette concernenti lo smaltimento dei rifiuti portato alla luce dall’inchiesta giornalistica di Fanpage. Le immagini prodotte dal giornale sono eloquenti e dimostrano in pieno come sia grave la situazione in Campania. C’è sempre il terzo grado di giudizio per dire se una persona è corrotta o non, per il momento ci sono i video che dimostrano in pieno che ci sono delle responsabilità della politica e di alcuni apparati che devono garantire i servizi ai cittadini.

Il terzo video di fanpage chiude il cerchio intorno ad una vicenda che pone molti interrogativi a cui la magistratura deve dare risposte immediate. I cittadini della Campania ormai stanno subendo un torto, a partire dalle giunte regionali Bassolino, per poi protrarsi nel tempo, poiché la questione rifiuti non è mai stata risolta definitivamente. Il video dimostra come corrotti accettano una valigetta piena di soldoni, per fortuna all’interno c’era “munnezza”.

Un dolo sistematico che vede sempre al centro di tutto politici senza scrupoli, e privi del senso di responsabilità e l’impegno a dare risposte ai cittadini. Le risposte non arrivano mai per interessi diversi che privano i cittadini di ogni avere. Una politica che va riformata. L’evidenza dei video impone silenzio da parte delle istituzioni. Un rispetto da dare ai cittadini che pagano in prima persona quello che succede in Campania, dove non esiste lavoro, sanità allo sbando, strade impercorribili, scuole allo sfascio, perdita di speranza per i giovani. In Campania succede di tutto. L’unica cosa che può fare la politica è chiedere scusa, il resto sono chiacchiere che finora non hanno prodotto nulla di buono.