Dom. Feb 5th, 2023

ROMA- Dobbiamo ringraziare Silvio Berlusconi e Matteo Renzi se oggi ci ritroviamo una legge elettorale schifosa. Se la sono confezionata a misura per loro due, per fortuna che proprio loro due sono stati i maggiori perdenti di questa tornata elettorale. Questa legge elettorale è la dimostrazione palese di cosa significano i partiti. L’hanno studiata talmente bene che i cittadini li hanno cacciati fuori a calci nel culo nei collegi uninominali, quindi non li hanno votati, ed ora stanno rientrando, grazie alla legge elettorale, dalla finestra grazie al proporzionale.

Nomi importanti che gli italiani non hanno voluto nei collegi uninominali, come quelli di Marco Minniti a Pesaro o di Dario Franceschini a Ferrara. Il computo del proporzionale offre però a questi ingloriosi big, tra cui Laura Boldrini, la possibilità di tornare in Parlamento. Tra i “ripescati” figurano anche il presidente dem Matteo Orfini, il ministro Maurizio Martina il leader di Mdp Pier Luigi Bersani, anche loro sconfitti nelle sfide dei collegi uninominali.

Il popolo italiano a questi signori, e tanti altri, non li vuole, lo hanno deciso col voto, eppure ritornano. Questi signori devono mostrare un po’ di dignità e rispetto nei confronti dei cittadini, quindi dimettersi subito dopo essere stati confermati. Lo devono fare per rispetto degli italiani che hanno detto no alla loro presenza in parlamento.