Mar. Ott 4th, 2022

MACERATA – Una ragazza di 18 anni, Pamela Mastropietro, romana, è stata fatta a pezzi e poi nascosta in due valige poi ritrovate nelle campagne di Pollenza, in provincia di Macerata. Per questo orrendo delitto è stato fermato un nigeriano.

Di pamela non si avevano notizie dal 29 gennaio, da quando si era allontanata dalla comunità che la ospitava, poi la macabra scoperta. L’uomo fermato è stato individuato grazie alle immagini del sistema di sicurezza nei pressi di una farmacia a Macerata, nelle quali appare mentre sta seguendo la 18enne scomparsa. Al momento l’uomo, sottoposto ad interrogatorio ha ammesso di aver notato e seguito la ragazza, ma poi l’avrebbe persa di vista, ed ha negato qualsiasi coinvolgimento nell’omicidio. L’uomo avrebbe indicato altre persone che, secondo lui, potrebbero essere implicate. A seguito di queste “rivelazioni” sono scattate diverse perquisizioni e le persone “indicate” sono state interrogate dai carabinieri.

Le valigie con all’interno il corpo della giovane, sono state notate da un passante in un fosso, non lontano dal cancello di una villetta. Pensando che si trattasse di droga o di refurtiva l’uomo ha chiamato i carabinieri, che hanno fatto la macabra scoperta.