Dom. Set 25th, 2022

FORLÌ- La Polizia di Stato di Forlì ha eseguito un´ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due giovani italiani originari e residenti a Palermo, che il 5 giugno 2017 avevano rapinato una banca a Cesena. I due malviventi sono entrati travisati all´interno dell´istituto di credito “Romagna Banca” nel centro di Cesena ed armati di un cutter hanno minacciato il direttore di banca ed un´impiegata, facendosi consegnare circa 9.000 euro. I due rapinatori nella fuga hanno abbandonando sul retro della banca il passamontagna utilizzato per il travisamento.
Grazie alle indagini della Squadra Mobile di Forlì e del Commissariato di P.S. di Cesena sono state individuate delle impronte digitali sulla porta d´ingresso e sul bancone della banca e dalle comparazioni nella banca dati afis è stato individuato il pregiudicato siciliano quarantunenne residente a Palermo ed autore di numerose rapine in banca avvenute in passato proprio nel territorio emiliano. Le analisi delle celle d´aggancio durante la lettura dei tabulati telefonici hanno permesso di individuare anche il complice: un ventenne palermitano già noto alle Forze dell´Ordine. Riscontro della cui identità si è avuto anche dalle immagini estrapolate dall´impianto di video sorveglianza della banca prima del suo travisamento fatto di parrucca ed occhiali.
Il primo rapinatore è stato rintracciato alle prime ore dell´alba presso la sua abitazione mentre il secondo solo nella tarda notte in quanto rifugiatosi in un´abitazione abbandonata nel centro storico palermitano. Ulteriori dettagli saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà alle ore 10.30 presso il Commissariato di Cesena.