Ven. Mag 20th, 2022

PORTICI-“Una giornata che si può definire storica perché finalmente sarà ripristinata la legalità all’interno della Reggia di Portici. Proprio stamane sono iniziati i lavori per la demolizione degli abusi edilizi presenti e per ricostituire lo stato originario dei luoghi”. Ad annunciarlo è David Lebro, consigliere delegato al Patrimonio della Città metropolitana di Napoli, che continua: “un segnale importante che ristabilisce un clima di ordine, sicurezza e rispetto delle regole all’interno del sito borbonico”.

 “Grazie ad un lavoro sinergico tra l’Area Patrimonio, Avvocatura, Sovrintendenza e Comune di Portici -spiega Lebro- , siamo riusciti a fare piena luce su degli abusi perpetrati per anni e che ostacolavano un vero percorso di valorizzazione del bene pubblico. Un percorso portato avanti per mesi, attraverso sopralluoghi, riunioni e tavoli tecnici, per cui mi sono battuto sin dal primo giorno in cui ho ricevuto la delega al Patrimonio  e che, oltre all’importante traguardo di oggi, si è già concretizzato non solo nello stanziamento di oltre 2 milioni di euro per il restauro delle facciate della Reggia, ma anche nell’approvazione dell’importante delibera d’indirizzo, che consentirà un rilancio completo dell’intero complesso monumentale.”

“Ho sempre ritenuto che, al di là delle ristrettezze della finanza pubblica centrale e locale, la condizione essenziale per favorire la promozione e la salvaguardia del patrimonio edilizio pubblico fosse la rimozione degli illeciti. Questo a maggior ragione nella Reggia di Portici, dove solo recuperando la naturale vocazione del sito -conclude Lebro- si potrà promuoverne l’inserimento nel Circuito storico dei Siti reali borbonici e favorirne la candidatura per il riconoscimento nella lista del Patrimonio dell’umanità dell’Unesco”.