Dom. Mag 29th, 2022

La ripartizione è ancora incerta, ma il primo quadro è già delineato. Rimane, al momento, il rebus sugli altri seggi per via della legge elettorale che conta gli scarti per poter assegnare un seggio. Al momento l’unica certezza è che Giovanni Zannini è riuscito ad ottenere più voti di tutti e alla fine dovrebbe attestarsi sui 20mila voti, quindi rieletto nel consiglio regionale. Nel PD la sfida era tra Oliviero e Graziano, il primo è riuscito ad essere rieletto, mentre per Graziano c’è l’attesa delle verifiche per capire se c’è il secondo seggio per il PD. In casa centrodestra Zinzi fa volare alto la Lega in provincia di Caserta con i sui quasi 15mila voti riuscendo a riconquistare la rielezione nel consiglio regionale. L’altro posto del centrodestra dovrebbe andare a Fratelli d’Italia ma bisogna capire chi tra Alfonso Piscitelli, Gimmi Cangiano e Giuseppe Mariniello approdano in regione. Per quanto riguarda Forza Italia, ammesso e non concesso che uno dei tre seggi previsti scatti a Caserta, sarà Massimo Grimaldi a conquistarlo. Un altro seggio dovrebbe andare al Movimento 5 Stelle. Ma si attende che vengano definiti ufficialmente i voti per le singole liste per poter effettuare la spartizione dei seggi prima a livello regionale e poi nelle varie circoscrizioni.