Gio. Ago 18th, 2022

ROMA- Ha perso le elezioni perché ha dimostrato di aver incarnato in pieno le somiglianze dell’Europa. È stato punito perché troppo filo europeo e troppo vicino ai poteri forti . Dalla Leopolda a palazzo Chigi il percorso è stato breve, ma tanto breve è stato il percorso del rottamotore che doveva stravolgere l’Italia. Così non è stato, ed ogni suo provvedimento è risultato ad appannaggio dei poteri forti e non certamente a risolvere sul serio e in maniera definitiva i problemi dei cittadini.

È stato punito dagli elettori, che hanno deciso di svoltare per recarsi in contesti dove perlomeno c’è qualcuno che promette e mantiene sul serio. I cittadini l’hanno capito, e il suo modo di fare è diventato odioso, arrogante, ipocrita agli occhi dei cittadini. La sua mania di dire sempre che sta facendo, quando poi all’interno delle case degli italiani ci sono problemi che nessuno è più in grado di risolvere, ha dato lo scossone alle coscienze di chi si sente deriso da un premier che non hanno manco voluto, gli è stato imposto.

Nella stessa campagna elettorale ha dimostrato la stessa arroganza, sorridente faceva intendere che gli italiani erano con lui, che solo lui è l’uomo della salvezza. Gli italiani hanno risposto con le rime dimostrandogli che lui è l’ultimo degli uomini, e hanno dato mandato ad altri di risolvere i problemi dei comuni. Gli sembrava talmente scontata la vittoria che ha sorriso fino alla fine, finché ha avuto la batosta che si merita ed ha ammesso di essere stato sconfitto dal cambiamento che sta potando avanti il M5S.

Erano sconvolgenti le sue forme di approccio in campagna elettorale, quasi a dire che oltre il PD non c’è altro partito in grado di governare. Invece i cittadini italiani, per una volta, hanno capito che oltre il PD c’è un vero movimento capace di cambiare veramente il paese. I ballottaggi sono l’inizio di un percorso che metterà fuori porta tutto il vecchio sistema della politica italiana. Renzi ha vestito i panni dell’Europa senza cambiare nemmeno la camicia, e come l’Europa rimarrà nudo.