Dom. Mag 29th, 2022

Sono state ore difficile nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Altre proteste si sono sviluppate anche negli altri carceri campane.
I detenuto hanno minacciato con l’olio bollente chiunque si avvicinasse. 150 detenuti di tre sezioni del reparto Nilo del carcere di Santa Maria Capua Vetere ieri sera hanno verso le 20:30 hanno iniziato la protesta che è durata fino alla mezzanotte mettendo inapprensione le guardie in servizio nella struttura carceraria casertana. (Caserta), che ieri, dalle 20,30 alla mezzanotte, hanno tenuto in apprensione le forze di polizia penitenziaria in servizio ieri sera nel carcere casertano.