Dom. Ago 7th, 2022

ROMA-Sabato sera personale dipendente del commissariato San Paolo, diretto dal dr. Carlo Musti, ha assicurato alla  giustizia W.G. romano di 48 anni, dando esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere  emessa dal Tribunale di Roma.

L’uomo, con numerosi precedenti di Polizia ed in atto una sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di dimora come successivamente riscontrato, nell’ottobre scorso, senza alcuno scrupolo,  ha approfittato della situazione di difficoltà di una giovane donna che in tarda notte era rimasta  in panne con l’auto.

Con la scusa di prestarle assistenza W.G.,  prima le ha riparato l’autovettura,  dopodiché, consapevole del momento di fragilità della donna, ne ha approfittato intimandole  di consegnargli la borsa; al suo rifiuto, senza alcuna esitazione, se ne è impossessato direttamente  e  l’ha colpiva violentemente al volto con un pugno per darsi poi alla fuga a bordo di uno scooter.

La donna, dopo le cure del caso, ha deciso di denunciare l’accaduto e, grazie alla sua testimonianza, gli investigatori del Commissariato, dopo una intensa e scrupolosa attività di indagine, sono riusciti ad individuare l’autore dell’ignobile gesto.

Dopo la notifica dell’ordinanza l’uomo è stato associato presso la casa circondariale di Regina Coeli.