Ven. Mag 20th, 2022

ROMA- Si delinea già una corsa a due tra Matteo Renzi e Andrea Orlando. Forse la candidatura di Orlando pone fine alla certezza che tutto era scontato. Mentre renzi cerca di conquistare consensi sul web emulando Grillo, orlando gira tra la gente e riscuote più simpatia rispetto all’ex premier. Ormai il grande comunicatore Renzi è stato rottamato dal web. Per lui non ha funzionato. Anche perché nessuno vuole capire che il web si trova in una fase di stallo, quasi di disaffezione rispetto al grande successo iniziale ottenuto dai social. Sono proprio i social ad essere trascurati da chi invece ci entrava perlomeno trenta volte al giorno. Quindi il percorso di orlando alla corsa per le primarie sta diventando più efficace di quello messo in campo da Renzi.

Anche le proposte portate al cospetto dei simpatizzanti del partito, quelle di Orlando riscuotono apprezzamenti migliori di quelle di Renzi. Di fatti mentre Renzi è visto più come uno che distrugge, Orlando è visto come un aggregatore capace di mantenere unito il partito. La base quindi sta riflettendo su questi due aspetti di non poco conto, visto cos’è successo con la scissione interna che ha visto uscire persone che avevano fatto del PD una casa comune. Orlando sto macinando chilometri e sta riscuotendo un successo poco probabile all’indomani della sua decisione di scendere in campo. La corsa non è del tutto scontata, al momento si può dire che l’ex segretario è in affanno, e questo la dice lunga sulla sua riconferma.