Dom. Mag 29th, 2022

Vuoi o non vuoi, la Lega paga a caro prezzo l’appoggio al governo Draghi. “Una riflessione, senza inventarsi scuse: se la metà dei cittadini sceglie di non votare non è certo colpa loro, è solo colpa nostra. Dei nostri errori, litigi e ritardi: che mi serva e ci serva di lezione”. Così Salvini commenta il voto su Fb. “Veniamo ai risultati – aggiunge – Stravinciamo in Regione Calabria, con il doppio dei voti del candidato di sinistra (54 a 27). Andiamo al ballottaggio a Roma e Torino, dove cinque anni fa al ballottaggio andarono PD e 5Stelle. Abbiamo perso (al primo turno e di tanto) Bologna, Milano e Napoli: responsabilità solo nostra. Abbiamo vinto al primo turno in città come Grosseto, Novara e Pordenone”.

Al di là delle considerazioni di Matteo Salvini, il risultato peggiore è quello di Milano, un tempo roccaforte della Lega. Un risultato che la lega deve esaminare a fondo, e capire se è il caso di fare un passo indietro e rimettersi all’opposizione, poiché lo scenario che viene fuori dal voto non è a favore della Lega ma lo penalizza.