Gio. Feb 2nd, 2023

ROMA- Si avvicina la fase vera del dopo voto, cioè l’elezione per il presidente della Camera e il presidente del Senato, quindi ora i giochi si fanno più veritieri. Mentre Berlusconi chiude completamente al M5S dicendo “Ho aperto la porta per cacciarli”. Operazione che non gli è riuscita, poiché il movimento è il primo partito e FI è il quarto partito, quindi è la sua porta che non si è aperta. Al di là di tutto ciò c’è invece da prendere in considerazioni le parole di Matteo Salvini.

Il leader della coalizione di centrodestra ha detto “Con il M5s vedremo se c’è una idea comune. Finora non c’è stato nessun contatto, ma conto di realizzarlo oggi: telefonerò a Di Maio per la presidenza delle Camere”. Quindi ora bisogna eleggere, come prevede il protocollo, i due presidenti, per poi aprire la fase più delicata, vale a dire le consultazione per la formazione di un nuovo governo.