Mer. Feb 8th, 2023

NAPOLI- I carabinieri hanno arrestato un 45enne originario di Napoli, pluripregiudicato, che tentava di introdursi in un’abitazione forzandone la porta con un cacciavite ad Amatrice devastata dal terremoto. L’uomo alla vista dei militari si è dato alla fuga, ma è stato raggiunto ed arrestato. I militari hanno riportato lievi lesioni dopo che il malvivente ha innescato una colluttazione con i militari. L’arresto è stato effettuato dai Carabinieri del comando provinciale di Rieti, nell’ambito dei servizi predisposti proprio per reprimere il fenomeno dello sciacallaggio. Addosso, nella tasca dei pantaloni, l’uomo aveva un biglietto ferroviario datato 24 agosto della tratta Napoli-Roma, a conferma – sostengono gli investigatori – che il pregiudicato era giunto sul luogo del sisma proprio con l’intento di far razzie nelle abitazioni danneggiate e disabitate.

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha dato disposizioni all’Avvocatura municipale di costituire l’Amministrazione comunale come parte civile nell’eventuale processo nei confronti del pluripregiudicato napoletano arrestato mentre tentava di introdursi in una casa disabitata di Amatrice e che è ora recluso nel carcere di Rieti.