Ven. Ott 7th, 2022

È successo a Porto Tolle (Rovigo). Protagonista dell’avventura a lieto fine di un tecnico elettricista di 29 anni, che aveva deciso di fare il bagno a mezzanotte con quattro amici, ma dopo essere entrato in acqua era scomparso. Per fortuna la vicenda ha avuto un lieto fine. Il giovane è stato ritrovato vivo nove ore dopo aggrappato a degli scogli. Al buio fino all’alba, sperando che i soccorritori lo avvistassero al largo della Sacca degli Scardovari, il giovane ha trascorso un po’ di tempo in mezzo al mare e un po’ aggrappato agli scogli. Ora è ricoverato all’ospedale di Chioggia.

È stato recuperato dall’elicottero Drago 149 dei Vigili del fuoco. Il giovane è stato avvistato dall’equipaggio dell’elicottero VVF in località Gorino di Goro, a circa 6 chilometri dal lido delle Conchiglie, dove era entrato in acqua. Il naufrago sotto shock, ma cosciente  è stato verricellato a bordo dell’elicottero ed elitrasportato all’ospedale di Chioggia. Gli operatori VVF intervenuti da Adria, Rovigo, con i sommozzatori di Vicenza e gli specialisti SAPR, hanno subito iniziato le ricerche, rese difficili dalle onde molto alte. In supporto ai Vigili del fuoco la capitaneria di porto e un elicottero SAR dell’aeronautica militare che ha sorvolato la zona per oltre due ore, dalle 5 alle 7. Domenica mattina  poco prima delle 10.00  l’avvistamento e il recupero da parte dell’equipaggio di Drago149 del reparto volo di Venezia.