Lun. Nov 28th, 2022

MACERATA- Sarà di sicuro un altro brutto inverno per i terremotati del centro Italia. Il freddo pungente si fa sentire e la situazione non è migliorata un granché rispetto allo scorso anno. Ora anche i boiler dell’acqua scoppiano, lasciando le persone senza acqua calda.

Una situazione che il sindaco di Visco, in provincia di Macerata, ha portato alla luce trasferendo la rabbia dei suoi cittadini. “Questa ridicola burocrazia creata in Italia non serve di certo a garantire la legalità – spiega il sindaco – Avevo detto subito che al massimo queste potevano essere soluzioni per località marine. Tetti con poca inclinazione, tubature troppo in alto nelle pareti e non coibentate, boiler esterni. Tutte soluzioni incompatibili con le condizioni meteo della montagna. È ora di smettere di prendere in giro chi soffre, quando si verifica un evento estremo come quello che ha colpito noi la priorità non può essere la -finta- legalità”.