Mar. Mag 24th, 2022

Una studentessa 21enne aveva discusso con il fidanzato ed era scesa dalla macchina: era molto arrabbiata e se ne sarebbe andata via da lui.

Il ragazzo era convinto che sarebbe tornata a casa invece lei si è incamminata e verosimilmente non aveva una destinazione.

Sono passate ore e il ragazzo non riusciva a contattarla. A casa non l’hanno vista tornare. Nemmeno rispondeva al cellulare.

I genitori e il ragazzo si sono così spaventati e ieri notte sono andati dai carabinieri della stazione di Villaricca a denunciare la scomparsa della giovane.

I militari senza perdere un minuto hanno attivato la procedura di localizzazione del telefono e hanno accertato che il cellulare agganciava nelle campagne di Calvizzano.

Si sono immediatamente precipitati lì perché ogni minuto poteva essere cruciale e hanno battuto la zona metro per metro nella notte, chiamando la ragazza al buio.

Lei però non poteva sentire perché dopo essersi persa, mentre tentava di tornare a casa, era caduta, stremata, sull’argine di un “lagno” ed aveva battuto la testa perdendo i sensi.

I carabinieri l’hanno trovata in stato di incoscienza e in ipotermia, riversa lungo la riva di un fiumiciattolo.

L’hanno immediatamente soccorsa chiamando anche il 118.

La ragazza è stata salvata da un serio rischio. È stata trasportata in ospedale ed ora è ricoverata in osservazione a seguito del trauma cranico riportato.