Gio. Feb 2nd, 2023

Questo governo è un po’ come il governo  di Berlusconi del 2001: litigavano dalla mattina alla sera ma alla fine rimanevano insieme. Idem per questo governo. La manovra sta dimostrando quanto sia mediocre. Piano piano gli italiani iniziano a capire di che stoffa è fatto. Una promessa elettorale della Meloni, il reddito di cittadinanza per la destra è il problema più grande per l’Italia. Ma gli italiani iniziano ad avere i primi ripensamenti, e molto presto le cose potrebbero cambiare.

Il sondaggio realizzato da Noto Sondaggi, sulle intenzioni di voto a livello nazionale. Fratelli d’Italia oggi si conferma il primo partito italiano con il 28,5%, con una crescita di 2,5 punti rispetto al voto del 25 settembre 2022. Ma la sorpresa arriva dal Movimento cinque stelle che sale al 18,5% (+3,1%). Mentre il Partito Democratico si ferma al 16%, perdendo 3,1 punti in attesa dell’arrivo di un nuovo leader. Lega con il 9,5% (+ 0,7%), Forza Italia, in quinta posizione, con l’8,5% (+0,4%) e Azione – Italia Viva con l’8% (+0.2%).

Il M5S veniva dato per morto prima delle elezioni, cosa non avvenuta, ma in questi primi mesi del governo di destra, continua a recuperare consensi tra gli italiani. Presto potrebbe ritornare ad essere quel partito del 33%. Non è retorica ma una perfetta realtà. La sinistra è completamente allo sbando, come è un malato cronico il PD, quindi il movimento sta recuperando consensi in quella sinistra moribonda. Poi le azioni politiche del governo di destra favoriscono notevolmente il M5S e la partita si fa interessante.