Sab. Dic 3rd, 2022

Le classi dirigenti di tutto il mondo non fanno nulla per sostenere la fame nel mondo in maniera concreta. Spendono miliardi di dollari per acquistare armi e potenziare gli armamenti, ma non li spendono per sostenere chi muore di fame. Chiudete per un attimo gli occhi, e immaginate cosa significa non mangiare. forse è meglio stare a digiuno qualche giorno per capire chi soffre la fame, oltre a soffrire tutte le altre conseguenze legate alla fame.

Nel 2021 è salito a 828 milioni di numero delle persone che ha sofferto la fame a livello mondiale, circa 46 milioni in più rispetto al 2020 e 150 milioni dallo scoppio del Covid. È quanto emerge dal rapporto delle Nazioni Unite 2022 sullo “Stato della sicurezza alimentare e della nutrizione”, secondo cui “il mondo si sta allontanando dall’obiettivo di sconfiggere entro il 2030 fame, insicurezza alimentare e malnutrizione in tutte le sue forme”. Si prevede che nel 2030 quasi 670 milioni di persone (l’8% della popolazione mondiale) soffriranno ancora la fame. Lo studio segnala, inoltre, la crescita del divario di genere: in un anno il gap è aumentato di oltre un punto percentuale, con il 31,9% delle donne contro il 27,6 degli uomini. Infine, il report stima che siano 45 milioni i bambini al di sotto dei cinque anni a soffrire di deperimento e 149 milioni quelli con deficit di sviluppo a causa di una mancanza di nutrienti essenziali.