Mar. Ago 9th, 2022

Spreco: quella parola che in Italia non passa mai di moda. I partiti che hanno governato dal 1970 fino al 4 marzo, quindi tutti, nel nostro Paese hanno sprecato su tutto: sanità, opere pubbliche, gestione finanziaria, costi della politica, pubblica amministrazione, spese per la difesa e quant’altro. Poi ogni qualvolta servivano soldi si sono rivolti ai cittadini con le lacrime agli occhi, che erano lacrime di coccodrillo, e chiedevano i sacrifici.

Gli italiani dovevano fare sacrifici, loro invece no. Mai si sono tagliati gli stipendi, mai si sono tolti i soldi ai partiti, mai hanno risparmiato per il bene della collettività. Nulla di tutto ciò. Oltretutto per continuare a fare quello che gli pareva hanno continuato a far salire il debito pubblico, cioè fare debiti per campare.

Oggi facciamo debiti su debiti per pagare la pubblica amministrazione tutta. Finora nessuno ha capito, o ha fatto finta di capire, che solo la produzione è il volano dell’economia di un paese. Quindi i signorotti del passato non si sono preoccupati quando migliaia e migliaia di imprese chiudevano. Ma cosa gli importava, tanto i soldi ce li prestano per tirare a campare. E così oggi dobbiamo comportarci bene con i mercati altrimenti non ci prestano i soldi. Attori irresponsabili che non hanno mai badato a non fare sprechi per non fare debiti, e tutti gli sprechi del passato sono stati la vera rovina del bel paese.