Mar. Ott 4th, 2022

Dalle urne è uscito un dato importante: il centrodestra se si presenta unito vince, frastagliato deve ricorrere ai ballottaggi. Il dato peggiore di queste amministrative, com’era prevedibile, riguarda il M5S. È finita la luna di miele tra il movimento e gli elettori italiani. È bastata una legislatura per far fallire il progetto delle stelle. Le comunali sono state un flop totale per i grillini. Anche la presenza di Conte nel movimento non convince l’elettore a dare fiducia al movimento.

Infatti nel centrosinistra e in quel campo largo, c’è stato il dato peggiore. Aria pesante in casa movimento che in queste comunali si è apparentato con il PD consacrando definitivamente la sua natura di movimento di sinistra. La scelta ha spazzato via il M5S lasciando più margini al PD.  Con queste amministrative il PD detta legge sul M5S, che da questo momento diventa sul serio alle dipendenze del PD. Il M5s è sprofondato a percentuali da prefisso telefonico persino nel Sud, un tempo sua roccaforte.