Mar. Ott 4th, 2022

CASERTA-“Attendiamo i trenta giorni prescritti dal Tar all’Ecotransider per effettuare gli interventi di adeguamento ai propri impianti per il trattamento dei rifiuti ma al trentunesimo assumiamoci la responsabilità di agire, arrivando prima della magistratura per giungere, se necessario, per la revoca delle autorizzazioni”. Lo ha detto il presidente del Pd campano e consigliere regionale Stefano Graziano nel corso dell’audizione della Commissione speciale Terra dei fuochi dedicata alla vicenda Ecotransider le cui emissioni hanno portato i cittadini e le amministrazioni di Teverola, Carinaro e Gricignano a mobilitarsi. “E’ stata un’audizione molto utile in quanto è stato ricostruito il quadro generale di questa complessa problematica che vivo ogni giorno sulla mia pelle e di cui ho personalmente informato la giunta nella persone del vicepresidente Bonavitacola. Non dimentichiamoci che l’Ecotransider è in amministrazione controllata per cui ci troviamo in una sorta di Stato contro Stato. Nel corso della discussione sono emerse alcune questioni interessanti che dovremo approfondire per tutelare la salute dell’intera popolazione che vive a ridosso dell’insediamento industriale”.Durante l’audizione la professoressa della Sun Mastellone ha proposto ai consiglieri la redazione di un regolamento sulle emissioni odorigine nei pressi degli impianti di trattamento dei rifiuti “Sono d’accordo con questa proposta e spero che tutti i componenti della commissione lavorino ad un testo congiunto”.