Ven. Ago 19th, 2022

“Abbiamo pochissimi posti liberi nelle terapie intensive, ormai siamo nell’ordine di 15 o 20 a disposizione”. A lanciare l’allarme è l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera. Il numero dei contagi continua a salire in tutta la regione così come quello dei pazienti che necessitano della terapia intensiva.
Ecco, siamo quasi al collasso, e nessuno ha pensato sin dall’inizio ad allestire nuove sale intensive. E pensare che la terapia intensiva serve come il pane per i pazienti più gravi da cotonavirus.
Ci stiamo facendo trovare impreparati davanti ad un’imminente paralisi delle terapie intensive e sub intensive. Sin da subito si doveva pensare ad allestire nuove sale sparse in tutta Italia, da milano a palermo. Siamo il paese con più contagi e più morti d’Europa e non ci renfiamo conto che stiamo ancora dormendo.