Mar. Lug 5th, 2022

ROMA- Sarebbe bello se ognuno di noi fosse eletto in parlamento e poi se ne va in giro per il mondo usando i soldi dello stipendio da parlamentare. È uno schiaffo alla genuinità del popolo italiano, ma a fare ciò non poteva non essere che Matteo Renzi, che ha annunciato “che starà fuori per qualche mese”. A scatenare il caso un colloquio con il Corriere della sera in cui Renzi parla della sua nuova vita da conferenziere. Reduce da un recente viaggio a Pechino dove ha tenuto un discorso sulla Via della Seta e la cultura, ha elencato i suoi prossimi appuntamenti in giro per il mondo: il 6 giugno negli Stati Uniti per i 50 anni dalla morte di Bob Kennedy, poi il 18 luglio in Sudafrica per l’anniversario della nascita di Nelson Mandela. Ora non ha nessuna intenzione di restare in senato. Calderoli l’ha subito attaccato: “È inaccettabile che faccia il turista con lo stipendio pagato dai contribuenti italiani”. Ma a intervenire sulla scelta di Renzi non sono solo gli avversari in Parlamento.