Dom. Mag 22nd, 2022

Tra gli indagati a vario titolo, in concorso, anche alcuni dipendenti di società operanti nel porto di Salerno, è il risultato di un’operazione della guardia di finanza in Campania, che ha visto interessate le province di Avellino, Caserta e Napoli e riguarda reati commessi nell’area portuale salernitana. L’operazione, che ha visto l’impiego di oltre 250 militari. L’ipotesi di reato è di peculato, corruzione, favoreggiamento personale, falso, traffico di influenze illecite, accesso abusivo a sistemi informatici, ricettazione, contrabbando e traffico internazionale di rifiuti.