Mar. Mag 24th, 2022

Un omicidio efferato accaduto a Boccea, in provincia di Roma, dove un anziano imprenditore è stato ucciso a martellate dal figlio, che poi, rintracciato dalla polizia, ha confessato il delitto. Secondo gli inquirenti il delitto si è consumato nella giornata di martedì, e solo il ritrovamento da parte della figlia, che già aveva denunciato la scomparsa del padre, ha fatto emergere l’omicidio commesso dal fratello. Il figlio, 39 anni, ha confessato di aver ucciso il padre perché gli aveva negato dei soldi. Il corpo senza vita dell’uomo, con diverse ferite alla testa, è stato rinvenuto coperto da una carriola all’interno del capannone della sua azienda di infissi nella periferia di Roma. Sarà il medico legale a stabilire non solo le cause della morte del 76enne ma anche l’ora del decesso.