Sab. Dic 3rd, 2022

REGGIO CALABRIA -La Polizia di Stato di Reggio Calabria, su ordine della Direzione Distrettuale Antimafia reggina, sta dando esecuzione al decreto di fermo nei confronti di alcuni soggetti, tutti italiani, ritenuti responsabili, a vario titolo, di omicidio e tentato omicidio pluriaggravati anche dal metodo mafioso, associazione mafiosa, detenzione e porto in luogo pubblico di armi da fuoco clandestine, danneggiamento aggravato mediante esplosione di colpi di arma da fuoco, furto aggravato e detenzione illegale di segni distintivi e oggetti in uso ai Corpi di Polizia.
Le indagini dei poliziotti della Squadra Mobile reggina hanno fatto luce sull´agguato che, lo scorso 16 marzo, mediante l´esplosione di alcuni colpi di arma da fuoco, portò alla barbara uccisione di FORTUGNO Fortunata e al grave ferimento di LOGIUDICE Demetrio, in uno spazio adiacente al Torrente di Gallico dove la coppia si era appartata a bordo di un fuoristrada.
Fondamentali per la celere risoluzione del caso sono state le immagini acquisite dagli impianti di videosorveglianza pubblici e privati nonché le attività di intercettazione ambientale locale e veicolare.
All´esecuzione delle misure ha contribuito anche il Reparto Prevenzione Crimine “Calabria” della Polizia di Stato.