Dom. Set 25th, 2022

ROMA- Io non lo accetto, non posso accettarlo. Non ho mai seguito le trasmissioni di Fazio, perché l’ho sempre ritenute scadenti.

Ma non è solo una questione di che tempo che fa, perché la Rai deve spiegare per quale motivo ha cancellato la trasmissione l’arena, che prendeva molti ascolti e faceva un’informazione di alto livello con inchieste giornalistiche e una trasparenza unica. La Rai lo deve spiegare, e deve pure convincerci.

Ma il dolo sta da tutt’altra parte, perché questi stipendi d’oro per singoli soggetti in un’azienda pubblica sono da voltastomaco. Quasi Fazio ieri, durante la presentazione del palinsesto, diventava lui la vittima e gli italiani i colpevoli. A me non va giù che un semplice lavoratore deve lavorare una vita intera e guadagnare malapena, con uno stipendio di 2000 euro mensili, proprio per essere buono, e per 14 mensilità, solo 980mila euro in 35 anni di lavoro.

Un comune lavoratore si alza la mattina presto, sgobba per un’intera giornata sotto al sole e sotto la neve, ritorna a casa stanco morto, e deve arrangiarsi e pagare le tasse allo stato, percependo solo 28mila euro. Questa non si chiama giustizia sociale, questa per me è presa per il culo. Perché uno stipendio da 2000 euro mensili è nei casi migliori, ma se prendiamo di un lavoratore con 1500 euro mensili e 13 mensilità, esso non va oltre 19.500 euro mensili annui. Ma se poi andiamo dritti nel cuore della questione, un lavoratore precario oppure un pensionato con 700 euro mensili, ebbene, non vanno oltre i 9.100 euro annui. Ma di cosa vogliamo parlare, di cosa stiamo discutendo, quando poi si sente che a un Fazio hanno dato 11 milioni di euro in quattro anni. E non si venga a dire che questo signore faccia guadagnare all’azienda attraverso la pubblicità, perché i lavoratori che ho citato mantengono l’Italia, la costruiscono attraverso la loro forza lavoro, e sono loro che stabiliscono il Pil del nostro paese perché fanno produzione, ed è solo la produzione che fa vivere un paese. Purtroppo questa è l’Italia.