Gio. Ago 11th, 2022

L’Italia è un paese che ormai ha bisogno di una svolta per uscire da una situazione stagnante che ormai non trova spiragli di luce. Il rapporto dell’Istat fotografa una situazione di difficoltà diffusa all’interno delle famiglie, dove una su cinque vive grazie alla pensione dei nonni.

Le famiglie che hanno un pensionato in casa hanno una qualità della vita migliore a quelle che non lo hanno.

Nel 2017 i pensionati sono 16 milioni (-23mila rispetto al 2016, -738mila rispetto al 2008) e percepiscono in media un reddito pensionistico lordo di 17.886 euro (+306 euro sull’anno precedente). Le donne sono il 52,5% e ricevono in media importi annui di quasi 6mila euro più bassi di quelli degli uomini.

Continuano ad ampliarsi le differenze territoriali: l’importo medio delle pensioni nel Nord-est è del 20,7% più alto di quello nel Mezzogiorno (18,2% nel 2016, 8,8% nel 1983, primo anno per cui i dati sono disponibili).

Il cumulo di più trattamenti pensionistici sullo stesso beneficiario è meno frequente tra i pensionati di vecchiaia – riguarda il 28,2% dei pensionati – mentre è molto più diffuso tra i pensionati superstiti (67,4%), in grande maggioranza donne (86,5%).