Sab. Dic 3rd, 2022

Dalla Sicilia arriva la notizia della morte di una Oss coinvolta in un incidente stradale mentre faceva ritorno a casa al termine di un turno massacrante. “Abbiamo appreso la dolorosa notizia – dichiarano Gianluca Giuliano, Segretario Nazionale della Ugl Salute e Carmelo Urzì Vice Segretario Nazionale – e ci stringiamo alla famiglia, agli amici e ai colleghi. Ancora una volta a pagare un prezzo altissimo sono gli operatori sanitari. Tutto questo, come avevamo già denunciato nei mesi scorsi dopo un analogo incidente mortale che vide coinvolta in Puglia un’infermiera, è inaccettabile. La Ugl ha fatto della sicurezza dei lavoratori una battaglia che è una priorità assoluta. Lavorare per vivere non è uno slogan ma piuttosto un obiettivo da raggiungere. La ormai cronica carenza di personale, i tagli che negli anni si sono succeduti nella sanità fanno parte delle tante cause che espongono i professionisti a troppi rischi che in alcuni casi si trasformano in tragedie. Per questo le nostre battaglie per la sicurezza, la dignità ed i diritti dei lavoratori proseguiranno senza sosta” concludono i sindacalisti.