Gio. Ago 11th, 2022

VILLA LITERNO-In data odierna, la Polizia di Stato di Caserta ha eseguito un´ordinanza di custodia cautelare nei confronti di cinque indagati per tentata estorsione aggravata dalle finalità mafiose.

Dalle indagini condotte dai poliziotti della Squadra Mobile è emerso come gli arrestati, in tempi diversi, si sono presentati presso il gestore dell´esercizio commerciale “Safè Cafè” di Villa Literno intimandogli di versare la somma di denaro di 4.000 euro, quale asserito credito vantato dal gestore delle slot machine o in alternativa installare presso il suddetto esercizio le slot-machine fomite dal predetto.
Uno dei destinatari del provvedimento, in un´occasione, ha minacciato il gestore ed il fratello di questi dicendo testualmente: “sono il cugino di Nicola Schiavone e non sapete contro chi vi siete messi… ci rivedremo”.