Lun. Dic 5th, 2022

ROMA- Una vicenda che ha dell’incredibile, e al centro c’è una violenza sessuale commessa tra le mura domestiche. Come racconta GenovaToday diciotto anni fa il papà ha abusato della figlia che all’epoca dei fatti era una bambina. Oggi la ragazza ha 29 anni, e pochi giorni fa ha tentato il suicidio. La giovane ha ingerito volontariamente una grande quantità di farmaci. Per fortuna per la giovane ragazza non ci sono state conseguenze serie per la sua saluta, e una volta ristabilita ha avuto il coraggio di raccontare tutto alla polizia. Gli abusi sono andati avanti per tre anni, dal 1994 al 1997. Allora il comportamento della bambina era molto cambiato e i genitori, su consiglio delle maestre, l’avevano portata da un medico. Nessuno si era accorto che quel padre era in realtà un mostro. Il pubblico ministero Francesco Scorza Azzarà ha aperto un’inchiesta e sentito le parti. Il padre ha confermato la versione della ragazza, ma la procura non ha potuto fare altro che archiviare il fascicolo in quanto i reati non sono stati denunciati entro i quindici anni previsti perché la giustizia possa procedere.