Sab. Feb 4th, 2023

ROMA- È tutto così assurdo quello che sta succedendo dopo il voto. A parte che nessuno ha i numeri per governare, ma c’è un dato che non va sottovalutato: a vincere sono stati Lega e M5S. Mentre la coerenza di Salvini porta a dire no con chi ha distrutto l’Italia, l’incoerenza di Di Maio gli porta a spalancare le porte al PD. Cioè, il popolo italiano ha tenuto fuori dai giochi chi ha distrutto la nazione riconoscendo il fallimento del PD e della sinistra votando in massa il M5S, e cosa fa Di Maio: li vuole riportare al governo.

Di Maio e tutto il M5S stanno dimostrando di non avere coerenza nelle azioni politiche. Prima della campagna elettorale hanno contestato e detto mai col PD, ora invece puntano a riportare il PD alla guida del paese, e col PD anche gente come Boldrini e Grasso che non sono stati votati dagli italiani. Non è uno scherzo, e quello che purtroppo va dicendo Di Maio in giro per i palazzi del potere. Non si può dire che siamo giunti anticipatamente alla frutta, siamo proprio al caffè.

Gli elettori mal digeriscono le azioni di Di Maio. Le sue scelte sono contestate perché ledono in pieno la fiducia dell’elettore. Nessuno si immaginava che tutto ciò potesse succedere. In questo paese ormai chi perde diventa vincitore, e i 5 stelle stanno contribuendo a mantenere vivo questo mal costume. Le elezioni le ha vinte il centrodestra e  il 5 stelle come singolo partito, quindi il M5S deve rispettare le scelte dell’elettorato appoggiando un governo di vincitori e non di perdenti. Le azioni di Di Maio, con un governo formato con PD e LU, porterebbe il movimento a scomparire. È una nuova tornata elettorale porterebbe ad una schiacciante affermazione di Matteo Salvini che, ormai, è l’unico che in questo momento sta dimostrando di avere la stoffa del Leader.