Ven. Ago 19th, 2022

ROMA- Siamo dinanzi ad una svolta politica nel nostro paese, da una parte c’è il potere di un partito come il PD, ormai pieno di problemi giudiziari, dall’altra quelli che si definiscono moderati e vorrebbero trovare una sintesi per non scomparire. Poi c’è il M5S, forza trainante del sentimento popolare, che soffocato dalle tasse e dall’inefficienza politica raccoglie i consensi maggiori rispetto alle altre forze politiche. In mezzo c’è sempre la voglia di non staccarsi mai dalla poltrona del potere da parte delle vecchie glorie della politica italiana, ed ogni volta a parlare sono sempre gli stessi, quei volti storici che hanno ucciso le aspettative del paese, visto che sono ormai 40 anni che siedono sulle poltrone dorate del potere.

Ed ecco che Casini, storico politico che, partito dalla DC, piano piano si è trasformato andando dove più gli conveniva. Ora Casini propone un patto con Berlusconi per poi allearsi insieme con Renzi. Un’alleanza perfetta per combattere, come dicono loro, i populismi che ormai vincono in tutta Europa. Verrebbe spontaneo da dire che i veri populisti sono proprio coloro che dalla poltrona non si sono mai voluti staccare, e attraverso la gestione pessima della cosa pubblica hanno raccontato tante menzogne agli italiani pur di non mollare.