Dom. Dic 4th, 2022

Si parla tanto di povertà, di sostegno alle fasce più deboli, ma nel concreto non sono messe in campo misure per sostenerli. Il lavoro più grosso lo fanno le associazioni di volontariato, in primis le Caritas, la politica invece sa solo portare avanti il solito chiacchiericcio inconcludente che la caratterizza comunemente ma lontane dalle azioni materiali.

Ho avuto la fortuna di stare una serata con gli angeli della notte a Roma. Ragazzi straordinari che si prodigano per dare una mano a chi vive in sofferenza, e proprio nelle serate gelide loro svolgono un lavoro esemplare: portano bevande calde e coperte ai senza tetto. Persone che vivono sotto i portici oppure per strada dalla mattina alla sera senza vere un rifugio certo quando il freddo si fa pungente. Un lavoro che svolgono sempre, non solo quando fa freddo.

Anche da noi ci sono tante associazioni che fanno lo stesso lavoro. Ma il punto è un altro: perché non si sfruttano gli spazi vuoti delle amministrazioni comunali o strutture alternative per dare un posto dove dormire a queste persone? Una domanda lecita, poiché posti ce ne sono tanti, ma nessuno lo fa, soprattutto la politica. Aversa pure ha i suoi senza tetto, come altri sono dislocati in tutto il territorio dell’agro. Sarebbe opportuno prendere in considerazione la possibilità di dare un tetto a queste persone nella sede Asl territoriale ubicata nell’ex manicomio di Aversa. Lì ci sono spazi sufficienti per fare un’operazione del genere. Ci sono spazi vuoti oppure occupati da cose in disuso, molte delle quali vanno bene solo per il macero, ma occupano spazi inutilmente. Ecco, trovare una collocazione, gestita dalle stesse associazioni di volontariato, sarebbe il modo corretto per togliere queste persone dalla strada nelle ore notturne garantendogli un posto sicuro dove dormire. Solo quando succedono tragedie che portano qualche senza tetto al decesso per via del freddo, la politica scende in campo con i soliti moralismi dando l’impressione  di essere toccati dalla vicenda,  chiedono soluzioni immediate, loro che governano, mentre la soluzione è a portata di mano. Però, dopo, passata la tragedia, tutto rimane irrisolto.