Mar. Ago 9th, 2022

AVERSA-Presentazione ufficiale del Consorzio Turistico delle Pro-Loco dell’Agro Aversano in occasione delle premiazioni dei disegni della Prima Edizione “Colora la tua città”. Intervista ai neo sindaci Enrico de Cristofaro e Anacleto Colombiano, al Presidente della Pro-loco di S.Marcellino Antonio De Santis e al Presidente UNPLI Caserta Maria Grazia Fiore. Nella collaborazione generale hanno partecipato le scuole di diversi comuni tra cui Carinaro, Casaluce, Frignano, Lusciano, San Marcellino e Trentola Ducenta, facenti parte del consorzio stesso. L’evento si è svolto presso il Centro Omnia ad Aversa, un bene confiscato alla camorra dove hanno sede la Pro-Loco di Frignano ed il sodalizio delle Pro-Loco di recente costituzione. Il sindaco de Cristofaro: “Sono qui per dimostrare la volontà di aderire a questi gruppi di associazioni. Queste idee erano previste anche nel nostro programma elettorale. Credo che tutti insieme possiamo creare qualcosa di molto interessante per quello che concerne il giovanile territorio casertano. Prometto che questo tipo di organizzazione si ripeterà ad Aversa e questo significherà partecipazione e adesione”. La presidente provinciale dell’UNPLI: “In questa serata io rappresento 100 pro-loco delle 128 che esistono in provincia di Caserta e sono venuta qui a battezzare il consorzio dell’agro aversano. Il territorio casertano ha bisogno di un riscatto e l’Unpli si ripropone di valorizzare tutto il positivo delle nostre zone”. Lello Pesce e Giovanna Sabatino, i curatori dell’ente, ci raccontano: “Tre anni fa, il 25 Giugno del 2013, è stata inaugurata l’apertura di questo bene confiscato denominato appunto ‘Centro Omnia’ dove si è lavorato con tanti sacrifici e trasparenza. Siamo associazioni in rete ma nasciamo come Pro-Loco Frignano dove si trattano tematiche diverse come l’ambiente ed il sociale puro. Adesso il consorzio va ad ampliare ancora di più questa realtà. Oggi abbiamo l’inizio di una nuova e grande realtà”. L’ex Presidente della provincia di Caserta Zinzi: “Questa è un’iniziativa organizzata per sostenere le pro-loco e alla fine deve dare il contributo dal punto di vista organizzativo, per far sì che le Pro-loco non siano più le cenerentole, cioè associazioni non considerate”. Il sindaco di Carinaro Marianna dell’Aprovitola: “E’ un grande onore per me visitare il Centro Omnia, un bene confiscato, e che socialmente acquisisce una grande rilevanza. E’ un onore per me rappresentare la pro-loco carinarese che svolge un profilo nobile. Credo che attraverso lo sviluppo della cultura turistica si possa ricavare lavoro”.