Ven. Set 30th, 2022

ASTI- per il delitto della tabaccaia di Asti nelle scorse ore i carabinieri hanno fermato un sospettato dell’omicidio che sarebbe maturato nel corso di una rapina. L’uomo, 46 anni, magazziniere incensurato ha confessato di essere lui l’assassino della tabaccaia. A comunicarlo sono i carabinieri del Comando provinciale di Asti. Pasqualino Folletto, l’assassino, ha reso “piena confessione” ai militari durante l’interrogatorio. Alle indagini del carabinieri di Asti hanno collaborato il Ros di Roma, Torino e Milano, supportati dal Reparto Analisi Criminologiche Sezione Psicologia Investigativa del Racis di Roma e dai colleghi del Ris di Parma. L’arresto, sottolineano i militari dell’Arma, è “frutto di un meticoloso incrocio di numerosi elementi investigativi: immagini estratte dalle telecamere cittadine, attività tecniche e di sorveglianza dinamica nonché numerosissime escussioni testimoniali”.