Lun. Ott 3rd, 2022

MODUGNO- Un grosso boato che sembrava la fine del mondo, e poi l’incendio che ha distrutto una fabbrica di fuochi d’artificio a Modugno in provincia di Bari. Nello scoppio sono morte quattro persone e il ferimento di altre sei. Sul posto sono intervenuti carabinieri, vigili del fuoco e personale del 118 con ambulanze. La fabbrica Bruscella stava lavorando a pieno regime per la preparazione ei fuochi per le feste patronali che in questo periodo sono tantissime. Sembra che nell’edificio vi fossero, al momento dell’esplosione, almeno 14 persone. Ad esplodere per primo sarebbe stato un furgone e successivamente la deflagrazione si sarebbe estesa a tutta la fabbrica. Dall’alto due aerei fireboss stanno tentando di spegnere le fiamme che si sono propagate al boschetto vicino. La zona è stata completamente isolata e interdetta e gli artificieri stanno procedendo ad esplosioni controllate per disinnescare tutto il potenziale esplosivo contenuto nella struttura.

Anche il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano si è recato a Modugno sul luogo della tragedia presso la ditta “Bruscella”.
“Si tratta probabilmente – ha detto Emiliano, che ha in capo la delega alla Protezione civile – di una delle più grandi tragedie accadute in questo settore produttivo così importante per la nostra identità culturale. Un dolore fortissimo quello di dover accettare che persone straordinarie, che hanno donato negli anni tanta bellezza e tanta felicità a chi ha potuto ammirare la loro opera oggi abbiano perso la vita vittime del loro pericoloso lavoro. I feriti e i familiari delle vittime sentano l’affetto di tutta la Regione Puglia che si stringe attorno a loro in questo momento di dolore”.