Dom. Ago 14th, 2022

È un omicidio che crea tanto dolore. I carabinieri di Piedimonte San Germano, in provincia di Frosinone, hanno arrestato nella notte una donna con l’accusa di aver ucciso il proprio figlio di due anni. Secondo la ricostruzione dei militari, la donna ha chiamato i militari dicendo che un pirata della strada aveva investito suo figlio. Sul posto sono giunti subito i carabinieri e una unità di pronto soccorso del 118. I sanitari una volta sul posto non hanno potuto fare altre che constatare il decesso del piccolo. Mentre per i carabinieri la versione della donna non ha convinto. Dalle prime indagini la versione non corrispondeva in nulla tanto che i militari hanno condotto la donna in caserma e nelle prime ore del mattino ha confessato che il piccolo piangeva perché voleva tornare a casa dalla nonna che abita lì vicino. La donna per farlo stare zitto avrebbe messo le mani al collo del bambino e tappato la bocca per non farlo piangere. Secondo i militari è stata lei, forse colta da un raptus di follia, a strangolare Gabriel. Per la donna l’accusa è di omicidio aggravato.