Ven. Feb 3rd, 2023

REGGIO EMILIA- Era in posizione supina e mezzo immerso nell’acqua quando è stato notato da passanti. Si tratta di un uomo di mezza età, quello trovato questa mattina in un canale di scolo vicino al dipartimento di scienza dell’università di Reggio Emilia. Dai primi riscontri fatti sul cadavere non risultano la momento segni che possono far presagire ad una morte violenta. Il copro è in avanzato stato di decomposizioni, quindi è irriconoscibile. All’apparenza dovrebbe avere un’età di 50 anni. Il corpo è stato portato all’Istituto di Medicina Legale di Modena e sono in corso indagini per stabilire se il corpo dell’uomo possa essere ricondotto a un 53enne di Reggio Emilia, seguito dal Sert, e la sua scomparsa era stata denunciata una decina di giorni fa dai sanitari del centro.