Ven. Ago 19th, 2022

CASERTA-Questa mattina la III Commissione speciale ‘Terra dei Fuochi, bonifiche ed ecomafie’ del Consiglio regionale della Campania si è riunita per discutere dei ‘Rischi connessi all’attività di decommissioning della Centrale nucleare del Garigliano’.

All’audizione, presieduta dal consigliere regionale Gianpiero Zinzi, hanno partecipato il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli; il responsabile CRR Arpa Campania, Pietro Maimolei; il funzionario Assessorato Ambiente della Regione Campania, Domenico Sportiello; il dirigente DG05 Uod 05 della Regione Campania, Antimo Maiello; il funzionario DG05 Uod05 della Regione Campania, Gianfranco Di Caprio; il vice sindaco di Sessa Aurunca, Carmela Messa; l’amministratore delegato Nucleco, Emanuele Fontani; i responsabili della Sogin spa. Assente, benché invitata, l’Amministrazione provinciale di Caserta.

“Abbiamo chiesto di fare chiarezza – ha dichiarato Zinzi – per andare incontro alle preoccupazioni manifestate dai cittadini in relazione alle operazioni di smantellamento della centrale nucleare. Con questa audizione abbiamo avviato un percorso di confronto in Commissione tra i soggetti interessati, utile a chiarire la natura delle attività finora realizzate. Dalle relazioni dei tecnici presenti è stava evidenziata la complessità e la regolarità delle operazioni svolte. E’ emerso tuttavia che il Tavolo della Trasparenza, istituito con delibera di G.R n. 163/2011 ad opera della Giunta Caldoro non sia mai stato convocato nell’ultimo anno. Sollecito pertanto la Giunta a procedere a riattivare al più presto il tavolo nel corso del quale cittadino ed istituzioni siano messi a conoscenza degli avanzamenti dei lavori di decommissioning dell’impianto”.