Ven. Feb 3rd, 2023

SANTA MARIA CAPUA VETERE- Era giunta in Italia con la passione di correre Siham Laraaichi, la giovane ragazza che pochi giorni fa è stata investita dal treno a pochi passi dalla stazione di Santa Maria Capua Vetere. Una tragedia che ha scosso un po’ tutto, ma che forse la giovane poteva evitare se non avesse usato imprudenza nel camminare lungo i binari.

La slama della donna è ancora nelle disponibilità della magistratura, ma ora serve preparare il suo ritorno in patria. A quanto si apprende i costi si aggirano intorno ai 2300 euro, somma che non è nella disponibilità della famiglia della ragazza. Così la comunità mussulmana di Casapulla, su iniziativa dell’Imam, e in collaborazione con la società podistica Il Laghetto, dove la ragazza era iscritta per le corse che lei tanto amava, hanno avviato una raccolta fondi – è lo stesso presidente Enrico Scarpone che fa sapere dell’iniziativa intrapresa.